Velocità: non solo auto e moto

Porsche 917

La mania della velocità ha sempre attratto chiunque, dai grandi ai piccini. È anche per questo che, per esempio, la livrea Gulf della Porsche 917, vincitrice della 24h di Le Mans nel 1970, è conosciuta anche dai bimbi di 4 anni. Una delle più belle e forse leggendarie livree di auto da corsa nella storia delle competizione su quattro ruote.

Ma parlando di quattro ruote, non vuol dire che deve trattarsi per forza di auto! C’è un detto, poco conosciuto, che recita: “Se ha le ruote, ci si può gareggiare!”

Esistono così tante gare, e di così tanti tipi diversi, che ormai si è perso il conto. La competizione vive nel cuore di tantissimi in giro per il mondo, che si danno da fare modificando i propri veicoli e creando eventi, a volte un po’ ridicoli, per passare il tempo in compagnia di amici. Probabilmente è così che sono nate alcune delle gare che oggi sono diventate famose, almeno localmente. Andiamo a vederne alcune nei video che seguono:

Trattori: Non solo dei meri veicoli da lavoro, ma macchine che hanno un’anima capace di far sognare anche quelli che stan sempre coi piedi per terra. Cito un amico, fanatico agricoltore: “Un attrezzo come l’irroratore ci procurava un senso di refrigerio al solo vederlo”. E da questa frase non si può che capire la grande passione che nutre per i suddetti veicoli e i suoi accessori. Come potrebbero non nascere delle gare quindi? Non solo in italia, in Russia sembra che siano quasi diventate sport nazionale!

Carri Armati: I più attenti diranno: “Ma non hanno le ruote, hanno i cingoli!” Beh, questo non ha fermato gli appassionati o gli “addetti ai lavori” che, sempre in russia, si sono cimentati nel far “volare” questo T72B3 nel 2017 Tank Biathlon. Negli International Army Games.

Carrelli della spesa: una vera chicca. La mia preferita. Ha le ruote, si muove benissimo, è agile e leggero. Ma proprio per questo bisogna stare attenti. L’adrenalina sempre presente ed il pericolo dietro l’angolo portano i carrelli della spesa ad essere forse la vera perla delle competizioni su veicoli non proprio convenzionali. Anch’io li utilizzo nel mio lavoro, e devo dire che sono fantastici. Da dilettanti ci si salta su a mo’ di skateboard dopo aver preso un po’ di velocità e poi sporgersi un po’ senza esagerare per girare e, se serve, premere un po’ la suola sulla ruota sinistra o destra per girare un po’ di più. In caso di frenata premere a fondo. Ma lasciatevi trasportare dal divertimento senza freni in questo video che mostra il campionato mondiale delle corse su carrelli della spesa:

Soapbox: Per arrivare fino alle soapbox. Le più classiche “auto in balia della gravità”, in pratica. Auto costruite dai fan per gareggiare su una strada in discesa, facendo attenzione ad ostacoli. Sempre divertenti e molto differenti le diverse “auto” che puntualmente si schiantano sui guardrail di paglia.

E quindi? Siete ancora qui a leggere questo articolo scritto alla bell’e meglio da uno che non aveva nient’altro da fare? Andate a gareggiare con le sedie del vostro ufficio, i colleghi sono lì che vi aspettano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *